loader image
Progetto-senza-titolo-1-e1706785618974
I componibili sono divani progettati per ottimizzare lo spazio a disposizione grazie ad uno schema progettuale modulare, basato sull’affiancamento di elementi uguali o diversi per ottenere il sofà della lunghezza, della profondità e della configurazione desiderate. I divani a moduli sono perciò ideali per arredare ambienti dalla pianta irregolare come salotti stretti, soggiorni lunghi, living con pareti sagomate, zone giorno divise tra ingresso, area relax e cucina. Il mondo dell’arredamento si evolve costantemente, e il divano modulare rappresenta una delle tendenze più innovative e flessibili del momento. Questo comodo elemento di design non è solo un mobile funzionale, ma un vero e proprio strumento con cui giocare per creare composizioni uniche e adattabili ad ogni spazio. I divani modulari sono composti da diversi moduli separati che possono essere combinati in varie configurazioni. Questi moduli, spesso chiamati anche “sezioni”, possono includere elementi come sedute, schienali, braccioli e persino chaise longue o penisole. Grazie alla possibilità di combinare diversi moduli, puoi dunque personalizzare il tuo divano in base alle tue esigenze e al contesto in cui lo inserirai. Questa caratteristica è ottima se sei alla ricerca di soluzioni uniche e non convenzionali. Inoltre, c’è da dire che la natura modulare consente altresì di espandere, ridurre o comunque modificare il tuo divano nel corso del tempo. In pratica, se le tue esigenze cambieranno o se vorrai rinnovare il tuo immobile, potrai acquistare nuovi moduli anziché sostituire l’intero divano. .